Tosare il cane in estate, si o no?

Alessandra Faccio, Toelettatrice Professionista

In questo periodo dell’anno capita spesso che le persone vengano in toelettatura per far tosare il proprio cane con lo scopo di farlo stare più fresco, non sapendo invece che corrono il rischio di causare al loro amato peloso dei seri problemi.

E’ purtroppo un’idea diffusa che tosare il cane d’estate gli farà soffrire meno il caldo, ma in realtà sarebbe da evitare (a meno che non sia necessario per cause legate alla salute del cane che andranno valutate caso per caso).

Prima di prendere questa decisione è importante sapere che il cane non suda come gli esseri umani attraverso la pelle, ma regola la sua temperatura corporea principalmente tramite ventilazione attraverso la bocca ed in aggiunta anche tramite i polpastrelli delle zampe.

Il mantello del cane (ad eccezione di alcune razze) è composto dal sottopelo che risulta più corto e lanoso e funge da termoregolatore e dal pelo di copertura che protegge il sottopelo.

 

Capiamo quindi che tosando il cane non solo non lo aiuteremo a stare più fresco, ma toglieremo lui un elemento che ha funzione protettiva ed isolante, una sua difesa naturale e lo renderemo più esposto ai raggi solari, aumentando così il rischio di possibili scottature, dermatiti o peggio… oltre alle punture di insetti.

 

Se parliamo poi di comodità (ad esempio per controllare meglio la presenza di forasacchi) , tosare il cane è una libera decisione del proprietario che deve comunque informarsi e valutarne le possibili conseguenze anche a livello estetico, in quanto una tosatura può comportare delle significative differenze al pelo che si noteranno quando ricrescerà.

 

La tosatura viene richiesta spesso anche  perché il cane “perde troppo pelo”, tosandolo non avremo rimediato in alcun modo alla perdita di pelo  che continuerà invece a cadere (seppur di lunghezza inferiore e quindi meno visibile). La soluzione è di favorire la caduta del sottopelo morto con appositi strumenti che sono diversi a seconda della tipologia di mantello e che vi possono essere consigliati dal vostro toelettatore di fiducia il quale vi spiegherà anche come utilizzarli. 

 Vedere anche GOLDEN RETRIEVER, STRUMENTI BASE PER UNA BUONA TOELETTATURA CASALINGA 


E’ importante sottolineare inoltre che spazzolare quotidianamente il cane è molto efficace ed utile sia per voi che dovrete raccogliere meno pelo in casa, che per lui, per il quale sarà un sollievo e vi eviterà di trovarvi poi di fronte ad un pelo infeltrito ed annodato impossibile da pettinare ma da dover necessariamente tosare.

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

Le patologie ereditarie nel Golden Retriever

Dopo quello umano anche il DNA canino è stato mappato e già da qualche anno NHGRI (National Human Genome Research Institute) sta eseguendo ricerche comparative sul sequenz

 

Cosa fare se il mio Golden Retriever non mangia ma si comporta normalmente

I Golden Retriever amano il loro cibo.

 

Occhi Lucidi... il mio Golden Retriever piange?

I cani sono estremamente espressivi quando si tratta di emozioni e sono molto bravi a comunicarci esattamente come si sentono in un determinato momento.

 

Il mio cane perde il pelo, cause e rimedi

Il  Cane ed i suoi peli..., montagne di peli che fanno ormai parte dell'arredamento delle nostre case e troviamo in tutti i nostri vestiti.