Kukur Tihar: Festa di Ringraziamento per i Cani

Susanna Tettamanti

Spesso raccontiamo di animali maltrattati ( Il festival di Yulin ), abbandonati o vittime di soprusi ( La Storia di Chi Chi ) : fortunatamente, però, esistono anche storie diverse, che parlano di rispetto e amicizia e che hanno il potere di riconciliarci un po' con il mondo. Come accade per questa particolarissima tradizione nepalese, che rientra tra le celebrazioni della festa di Diwali. Questa festa è una delle più antiche e importanti celebrata in tutta l’India. I festeggiamenti di Diwali, che comprendono una molteplicità di riti diversi, si protraggono solitamente per cinque giorni.

La festività prende il nome di Tihar  e la seconda di queste giornate viene dedicata proprio ai cani, per celebrare l’amicizia e la lealtà che li legano agli esseri umani.

Ma perché proprio i cani? 

Perché i cani svolgono un ruolo di primo piano nell'induismo nepalese. Appaiono in alcuni dei più antichi testi e tradizioni dell'Induismo. I cani vengono onorati perché considerati compagni del dio Bhairav, secondo la religione induista. L’immagine di questa divinità viene sempre rappresentata con un cane ed è per i credenti un simbolo di protezione nei confronti dei nemici, una divinità temuta e al contempo ammirata, in grado per gli induisti di rimuovere ogni ostacolo nella vita. kukur tihar

In questa occasione tanto speciale, detta Kukur Tihar o Khicha Puja (“adorazione dei cani”), tutti i cani, compresi i randagi, vengono trattati come personaggi di grande riguardo, al pari di re e regine.

Nel giorno di Kukur Tihar si comincia con l’adornare Fido con variopinte ghirlande di fiori apposte al collo tanto dei cani con padrone che di quelli randagi. Sulla loro fronte viene tracciato un tika d’onore, una linea rossa verticale, e la loro testa viene cosparsa di polvere rossa, simbolo di sacralità. 

Questo segno colorato sta a significare che “l’animale è una benedizione per tutti coloro che se lo trovano dinanzi “

Durante questa celebrazione vengono offerti a tutti i cani dolcetti, pezzettini di frutta e un delizioso riso con pollo.

Tutta la festa è incredibilmente affascinante , un tripudio di luci e di colori ,un vasto mercato viene approntato per celebrare le giornate, con tanti fiori e tessuti messi in mostra. La festività prevede anche la decorazione delle case dove le persone fanno dei disegni sul pavimento nelle proprie abitazioni o nei cortili usando materiali come riso colorato, farina, sabbia o petali di fiore.

Ma indubbiamente ai nostri occhi resta indelebile il Kukur Tihar, letteralmente l’adorazione dei cani, che ci ricorda quanto questi animali, anche quando sono randagi, siano davvero i migliori amici che possiamo incontrare sul nostro cammino, ed è proprio la loro fedeltà che viene incensata dal popolo nepalese. Una tradizione che dovremmo imitare in tutto il mondo, per non dimenticare che  Il cane ama gli esseri umani, ama incondizionatamente il suo padrone, per cui darebbe la vita in ogni momento ; ed è proprio vero che il loro sguardo ha un’intensità unica, che arriva dritta al cuore. 

style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-9102646979890169"
data-ad-slot="5261036333"
data-ad-format="auto">

Dovremmo sempre considerare che il nostro Amico a 4 zampe è fedele all’uomo di tutto il mondo , per loro non esiste razza, etnia …amano a prescindere..

e per questo  andrebbero apprezzati per la ricchezza che portano ogni giorno a tutti noi… Buona Kukur Tihar a tutti!  

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

Il Golden Retriever Nero esiste davvero?

Ma dai non scherziamo, il Golden Retriever nero non esiste... al massimo state facendo confusione con il Flat Coated Retriever!!

 

Camper e Cani, il Binomio Perfetto!

Camper e pelosi, binomio perfetto! (Per noi)

 

Golden Retriever vs. Labrador Retriever

I Golden sono parenti stretti dei labrador?

 

Biscotti alla Zucca

Ciao amici mi chiamo Perla, la mia tata mi dice che sono un cane golosone perché mentre lei mangia io mendico cibo con lo sguardo. Non è colpa mia!