Giochi casalinghi

Alessandro Manduzio

Che fare in quelle lunghe ed interminabili giornate uggiose di pioggia battente? Si sa, avere un cane comporta uscire con ogni clima possibile e nessuno lo mette in dubbio, acqua e fango in fondo non hanno mai ucciso nessuno... ma se dovesse capitare proprio uno di quei giorni dove siamo impossibilitati ed il nostro cagnolone scalpita per fare qualcosa?? Proponiamo una lista di idee "fai da te" che sicuramente aiuteranno a vincere la noia (vedere anche UFFA CHE NOIA) ed aumentare contemporaneamente la capacità di concentrazione imparando a stancarsi usando quindi più la mente che il fisico

 

Il gioco della bottiglia. Ricordate quelle feste di compleanno dove, ad un certo punto, vinti dalla noia ci si siedeva in cerchio ed a turno si faceva girare una bottiglia tra obbligo verità o penitenza? Molte amicizie si sono infrante e molti amori si sono svelati, ma non stiamo parlando esattamente di questo... Si prende una bottiglia di plastica, si chiude con il tappo e si praticano lungo tutto il corpo dei fori casuali. Si inserisce qualche bocconcino gustoso, avendo l'accortezza che il premietto riesca ad uscire dai buchi con facilità. Quindi si mette a terra, magari si da un colpetto per farla girare come una trottola, e lasciamo al cane il compito di sbatacchiarla in giro. Presto capirà che più la spingerà /scuoterà più usciranno ricompense.

 

Il gioco delle tre carte Avete mai visto quei "simpatici" personaggi alle fiere di paese che con fare un po' circospetto si aggirano con un banchetto ed inscenano delle vere e propire performance artistiche per catturare il pollo di turno e spennarlo facendogli "NON" indovinare dove si trovi la carta giusta? Bene, il nostro pollo in questione ha 4 zampe ed una coda e dobbiamo fare la medesima cosa, solo che, grazie al suo impareggiabile fiuto, non potremmo di certo trarlo in inganno. Prendiamo tre bicchieri di carta oppure vanno benissimo anche dei vasetti di yogurt (possono essere due come dieci ovviamente) e pratichiamo in ciascuno un piccolo foro nel fondo. Con sfoggio delle nostre migliori abilità teatrali, nascondiamo un premietto in uno di essi sensa far vedere dove e presentiamo in seguito il tutto al nostro amico. Per facilitare il compito le prime volte il premietto si può mettere sopra il contenitore e non sotto. L'unica regola per mantenere viva l'attenzione è variare spesso la quantità dei bicchieri, il posizionamento ed il numero dei premietti. Una volta compreso il meccanismo si divertirà. Più difficile farlo con i piatti di plastica, si aumenta in questo caso il livello di difficoltà perchè si impegnerà anche a cercare di rovesciarli.

 

Il gioco dell'involtino primavera Gli involtini hanno sempre dentro un bel ripieno a sorpresa quindi perchè non prepararne uno anche al nostro amico? Conservare il tubo di cartone della carta igienica oppure dello scottex può venirci in aiuto. Inserire all'interno qualcosa di appetitoso e poi chiudere e piegare le due estremità e servire con nonchalance, il nostro piccolo cavernicolo sarà ben felice di farlo a pezzi e mangiarne il contenuto...All'inizio per invogliarlo e facilitarlo si può chiudere solo una delle due parti e lasciare l 'altra semi aperta. C è una variante che potremmo chiamare il gioco della slot-machine per i più esperti e riflessivi ed esattamente come ai casinò per noi umani, si tratta di tirare una specie di leva e sperare/attendere una ricompensa; si prende il tubo della carta da cucina, può andare bene anche quello vuoto di cartone delle patatine Pringles o similari e si procede facendo un taglio circa a tre quarti della lunghezza, in modo da poter inserire una striscia di cartone che deve poter uscire di qualche centimetro.

Dall'estremità in alto inseriamo cibo che verrà frenato quindi da questa striscia. Il cane dovrà arrivare a capire che tirandola cadrà una ricompensa dall'estremità inferiore, per le prime volte può essere utile lasciare il cartoncino molto sporgente in modo che il cane anche solo sfiorandolo attiverà il meccanismo della ricompensa. Per i nostri Einstein pelosi possiamo sbizzarrirci anche nel fare un altro taglio nel cartone ed inserire un altra striscia per creare più livelli da sbloccare in sequenza.

 

Il gioco del tappeto magico Tranquilli, non si tratta di usare il vostro prezioso tappeto persiano del salone, quello che ahimè a volte veniva scambiato per pratica ed elegante toilette dal vostro cucciolo nei suoi primi mesi di vita. Come "tappeto magico" un vecchio asciugamano andrà benissimo!! Si piazza a terra ed alla base di un lato si sistemano delle crocchette o altro. Con abile mossa si arrotolano sull'asciugamano facendo due o tre giri (consigliabile le prime volte non avvolgere troppo). Il cane una volta studiata la situazione imparerà ad usare le zampe per srotolare a sua volta il tutto ed arrivare all'agognato premio, le prime volte si può anche tenere fermo un lato dell'asciugamano facilitando l'opera al nostro amico. Una variante potrebbe essere nascondere il nostro asciugamano sotto un divano, o in giro per casa ed invitarlo a scovare.

Il gioco della pignatta Come nelle classiche feste americane, dove il festeggiato, armato di mazza, cerca di colpire un improbabile contenitore dalle forme più bizzarre e ripieno di qualsiasi cosa (sbagliando il più delle volte mira), così potremmo imbastire un contenitore ripieno di cibo o palline da tennis o altri suoi giochi preferiti. Il suggerimento che si può dare è quello di usare una busta di carta oppure una scatola di scarpe, ovvero un qualcosa che sicuramente a casa abbiamo a portata di mano. Si riempie con fogli di giornali appallottolati e dentro si nasconde quel che vogliamo lui cerchi anche ad esempio il suo peluche preferito.... Possiamo aumentare la difficoltà riempendola con più o meno impedimenti di carta oppure, una volta compreso il gioco, mettendo il coperchio che aggiunge una sfida ulteriore.

Il gioco del cercatore d'oro Non abbiamo rotoli di carta, scatole, bicchieri di plastica o altro a portata di mano? Niente paura!! Con un pò di fantasia ed avendo in mente la colonna sonora di Indiana Jones, il set da allestire per questo gioco sarà la nostra stessa casa. All'inizio può essere anche una sola stanza ma con la pratica, le possibilità sicuramente si moltiplicano! La ricerca stimola l'olfatto e lo impegnerà in una attività che sviluppa la capacità di concentrazione, perchè variando posti e soluzioni sarà inevitabilmente portato a focalizzarsi sul fiuto più che andare a colpo sicuro.

 

Con l'ironia abbiamo voluto presentare alcuni semplici suggerimenti veramente alla portata di tutti, facili da ricordare e da mettere in pratica. In fondo giocare con il nostro amico è un pò come tornare bambini e loro certamente non aspettano altro che passare del tempo con noi... giocando si apprende ed è sicuramente la strada per avere un compagno felice.

 

Alcune regole basilari da tenere a mente

 

1 Essere sempre presenti durante i giochi

2 Il cane deve arrivare da solo alla soluzione, i giochi di attivazione mentale servono a questo scopo  e ne gioverà indubbiamente la sua autostima

3 Non giocare a stomaco pieno

4 15/20 minuti massimo per ogni gioco, particolare riguardo alla bassa soglia di attenzione di un cucciolo

5 Procedere lentamente per gradi di difficoltà, il cane trae più beneficio da quel che riesce a risolvere non da quello che lo frustra.

6 Non forziamolo a giocare

7 Pazienza tanta pazienza

8 Scegliere premietti gustosi che stimolano l'olfatto e dato che stiamo parlando di "fai da te", potremmo anche suggerire di cucinare dei biscottini facili da preparare con ingredienti veramente alla portata di tutti

RICETTE DI GOLDEN RETRIEVER ITALIA

9 Non cè un modo giusto o sbagliato per risolvere un problema, il cane troverà il suo modo e con il tempo affinerà la tecnica

10 Finire sempre i giochi in maniera soddisfacente, quindi se non riesce un gioco proponiamo uno più semplice che già conosce per terminare il tutto con una sensazione positiva.

 

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

Giochi di Attivazione Mentale e Passatempo

Proporre giochi e piccole sfide al proprio cane è importante per svariati motivi in quanto rafforza la relazione con noi, insegna l'autocontrollo, mantiene attiva la mente stimola

 

Dare un nome proprio al mio cane

Siamo umani, ci riconosciamo attraverso i nostri nomi e cognomi ed interagiamo con i nostri simili distinguendoci attraverso questi.

 

Il Kong

Leggere, guardare la televisione oppure navigare con l'ormai onnipresente cellulare sono attività che per noi umani sono normali, quasi scontate e che ci aiutano a scandire la giornata occupando te

 

Primo Approccio con l'Acqua

C'è sempre una prima volta per tutto e chi ha un cucciolo da poco ha ben presente tutte quelle sensazioni che si provano ad essere testimoni di quel meraviglioso processo di acquis