Il Mantrailing

Alessandro Manduzio

Il mantrailing è una attività che ultimamente sta prendendo sempre più piede tra gli appassionati e consiste nella ricerca da parte del cane di un umano seguendo il suo odore. Da sempre l 'uomo ha utilizzato cani per cacciare seguendo piste di altri animali perfezionando nel tempo tali ricerche con inseguimenti rivolti alla cattura di evasi fino ad arrivare intorno al XIX secolo all'impiego in pianta stabile come unità cinofila di ricerca nei corpi di polizia. Nelle cronache del 1888 possiamo citare al riguardo la proposta di usare due cani di razza Bloodhound per provare a catturare addirittura Jack lo Squartatore, come segno della crescente popolarità di questo impiego.

 

Il MANTRAILING IN BREVE

Il termine inglese man (uomo) e trail (sentiero) che da nome a questa disciplina è in sostanza l'evoluzione di questo concetto di ricerca. Una persona si nasconderà deliberatamente ed un cane allenato per questo e con la sua guida umana al seguito, cercherà di rintracciarlo dopo aver annusato una traccia odorosa di quella stessa persona (un capo di abbigliamento per esempio) che fungerà da impronta olfattiva di riferimento durante il tragitto di perlustrazione stabilito.mantrailing

Sebbene ci siano ovviamente razze più predisposte è comunque una attività alla portata di tutti perchè fondamentalmente si usa una delle caratteristiche più basilari e naturali dei cani: il fiuto.

Il loro naso è un piccolo miracolo della natura in quanto organo non solo preposto alla respirazione ma alla classificazione ed elaborazione degli odori. Quando un cane annusa l'aria/suolo in cerca di qualcosa, come nel caso del mantrailing, modifica il tipo di respirazione mettendo in funzione una particolare struttura presente nella sua canna nasale chiamata organo vomeronasale. Qui dentro avviene la classificazione delle varie molecole filtrate, scartando tutti gli odori per seguire e captare soltanto quella particolare traccia immagazzinata momentaneamente in memoria e che servirà da riferimento per raggiungere l'obiettivo richiesto. Considerando inoltre l'abilità di utilizzare in maniera indipendente le due narici per aiutarsi nell'individuare la direzione spaziale di una traccia odorosa, possiamo riuscire a comprendere facilmente quanto sia stupefacente ed effettivo l'olfatto nel nostro amico.

Sudore, segnali chimici, molecole per un cane siamo la somma di tracce che delineano la nostra individualità fatta anche dal posto dove viviamo abitualmente, da quel che mangiamo, medicine assunte e per assurdo, se fumatori, anche marca di sigarette preferite! Tutto ciò lascia una scia invisibile per un umano ma ben chiara per un cane opportunamente addestrato. Il maintrailing quindi agisce su questa predisposizione canina, allenando il cane semplicemente ad usare ciò che ha già a disposizione, indirizzandolo verso una discriminazione odorosa dell'ambiente al fine di perseguire un obiettivo preciso indicato da noi.

 

VANTAGGI DEL MANTRAILING

 

-Come attività ludica possono praticarlo tutti i tipi di cani ed umani

- Aiuta soggetti particolarmente ansionsi/iperattivi

- Si può svolgere in diversi tipi di terreno urbani o extraurbani

- Diverte sfruttando naturali capacità

- Contribuisce a rinforzare l'affinità di coppia uomo/cane

- Avere uno scopo da perseguire è un ottimo antistress

-Allena fisico e contemporaneamente le capacità riflessive

-Il raggiungimento dell'obiettivo è legato ad un rinforzo positivo

- Migliora l'autocontrollo

-Attività che stanca molto in virtù della concentrazione richiesta

-Facilmente adattabile alle capacità del proprio cane grazie all'amplia possibilità di creare tracciati ed ostacoli differenti

La ricerca della persona da trovare è un lavoro di squadra, la guida umana generalmente lascia ampio margine di iniziativa al proprio cane grazie ad una lunghina di circa 5 metri o più senza però mai considerarsi un accompagnatore passivo perchè contemporaneamente migliorerà la conoscenza del proprio quattro zampe, imparando a leggerne le reazioni, il suo linguaggio del corpo e ad anticipare eventuali titubanze.

Oltre al divertimento ed alla possibilità di intraprendere una attività facilmente alla portata di tutti e relativamente poco costosa in termini di attrezzature, può anche essere utile per modificare condotte indesiderate grazie alle connessioni a livello emotivo che ne derivano. Immaginiamo per esempio un cane fomentato dalla ricerca, superare progressivamente il suo timore per le biciclette proprio grazie all'abitudine ad escludere l'ambiente circostante e quindi depotenziando eventuali paure che passano perciò in secondo piano. Avere uno scopo ben chiaro e raggiungerlo con la giusta ricompensa aiuta quindi cani particolarmente insicuri a rinforzare l'autostima e sicurezza.

 

Per chi volesse interessarsi all'aspetto prettamente ludico/sportivo con gare e regolamenti da seguire invito a consultare le varie federazioni sportive italiane che includono questa disciplina e fare qualche lezione di prova. Per implicazioni relative invece al soccorso vero e proprio dunque con scenari logicamente non organizzati ad hoc e che presuppongono una preparazione e motivazione diversa, consiglio la lettura del nostro articolo  Unità Cinofile da Soccorso dove ne vengono delineate le potenzialità e differenze con altri tipi di ricerca.

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

Il Treibball

Buongiorno a tutti!

Mi chiamo Ilaria Andreatta e sono educatore cinofilo FISC, istruttore e giudice Treibball riconosciuto AIT.

 

Un tuffo ...nei Water Sport Dog

Si sono tenute a Roma, il 29 e 30 Settembre le finali nazionali di water sport dog del campionato 2017/2018.

 

Gli Interventi Assistiti con gli Animali - l'Intesa tra Cani e Bambini

Gli Interventi Assistiti con gli Animali, genericamente indicati con il nome di Pet Therapy (vedere articolo LA PET-

 

I Golden da Salvataggio - Cani Coraggiosi per la Sicurezza sulle Spiagge Italiane

Sono ormai oltre cento i golden che fanno capo alla SICS e che hanno salvato innumerevoli vite.