Camper e Cani, il Binomio Perfetto!

Paolo Lipossi

Camper e pelosi, binomio perfetto! (Per noi)

Incominciamo da una premessa: noi abbiamo sempre fatto vacanze en PleinAir visto che non riusciamo a concepire, per il nostro stile di vita, alternative al campeggio ed a tutto quel che ne consegue.

All’inizio era un modo per far socializzare i nostri ragazzi, ma già all'epoca, apprezzavamo il fatto che in nessun luogo la nostra prima cagnolina di nome Duchessa (per gli amici Duke) dava fastidio o provocava lamentele di nessun tipo.  Così iniziarono le nostre avventure, che per tipologia di mezzi (tenda e poi in seguito roulotte) ci costringeva esclusivamente a soggiornare nei campeggi. I cani in queste strutture sono sempre stati ben accetti, a differenza di alberghi ed appartamenti che in quegli anni ci creavano non pochi grattacapi per la nostra Duke, meticciona di 15 kg scarsi. Col passare degli anni e raggiunta una certa età, i ragazzi non ci seguirono più,  a farlo rimasero però i nostri  “figli quadrupedi”  ed è all’ora che decidemmo di passare al camper, un sogno desiderato da tanto tempo e che potremmo quasi definire come l’ultimo passaggio nell'evoluzione della vita all’aria aperta che unisce la vacanza on the road all'idea stessa di libertà. Un vero e proprio colpo di fulmine per noi ma soprattutto per i nostri pelosi, sempre i primi a salire e gli ultimi a voler scendere... a patto di non trovarci nei pressi di un lago o in cima a qualche passo di montagna! Come per i ragazzi, chi più chi meno anche loro hanno abitudini, preferenze e cose che tollerano, soprattutto durante il viaggio che è comprensibilmente una fase molto delicata.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire quale potrebbe essere un metodo ideale per facilitare la convivenza tra cani e camper.

In verità è tutto molto soggettivo ed a seguire quindi vi illustrerò il nostro..

Il camper non supera i sette metri e lo si guida con la normale patente dell’auto. E’ abbastanza arioso per poterci stare agilmente anche nelle giornate brutte senza grossi sacrifici soprattutto per loro. 

Sistemazione durante il viaggio

Noi con quattro cani credo siamo un po’ un caso limite, ma i due piccoli meticci li mettiamo (a dir il vero si mettono da soli) sul sedile posteriore agganciati con le cinture di sicurezza, al contrario i due Golden Retriever viaggiano così :  Pepper  tra me e mia moglie Laura,  Nathalie invece sdraiata sul pavimento oppure spaparanzata comodamente sul letto. Mi chiederete perché loro non li assicuro in nessun modo?  Ve lo spiego... semplicemente perché sono molto tranquilli nel viaggio e se succedesse qualcosa la struttura per loro non sarebbe di nessun aiuto data la leggerezza delle componenti di un mezzo del genere. Rimane il fatto però che esistono anche dei kennel da viaggio che si potrebbero sistemare in cellula o in un gavone a seconda della tipologia del mezzo.  cani camper

Alcuni consigli

Possono sembrare dei consigli banali ma non per questo da sottovalutare...Soprattutto in estate, in viaggio teniamo sempre il climatizzatore acceso e sempre bottiglie di acqua per dissetarli, mentre per il cibo preferiamo farli mangiare poco e nelle soste per poi rifocillarli a dovere una volta arrivati a destinazione. Con queste piccole regole noi da sette anni viaggiamo sempre abbastanza tranquilli verso le nostre mete preferite che siano campeggi o, grazie proprio al camper, aree di sosta dove la maggior parte delle volte con dei costi veramente esigui, c'è la possibilità di godere del mezzo e della sua libertà di movimento in confronto a scelte più tradizionali ed obbligate come lo può essere una camera d'albergo.

Ma tutto questo non ha lati negativi mi chiederete voi?? Certo che sì, ovviamente.. ma andiamo per odine:

  • innanzitutto il costo del mezzo (non indifferente) , ma si può tranquillamente prendere un mezzo usato per incominciare

 

  •  il costo del carburante che sul camper incide non poco (noi riusciamo a stare su una media di 11km/l)

 

  •  si “lavora” più che a casa, visto che oltre a sbrigare le normali faccende di ogni giorno c'è anche la manutenzione giornaliera del mezzo come riempire e svuotare i vari serbatoi, verificare l’efficacia dei vari dispositivi di bordo, (come boiler ,stufa ecc.ecc.)

 

Però a noi tutto questo non scoraggia affatto! cani campeggio

Poi le precauzioni da prendere sono quelle per qualsiasi viaggio con cani a seguito; quindi le medicine per ogni evenienza, oltre alle loro crocche anche se viaggiando per l'Europa di negozi e farmacie se ne incontrano a mucchi. ( interessante articolo La Valigia del cane )

Quindi ragazzi, per noi il camper è il top e a voi diciamo provate una volta!!!
 

Un saluto dai can-peristi Paolo&Laura!!!

 

Ecco un video a riguardo molto interessante  

 

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

I cani sono la migliore terapia della nostra anima (prima parte)

..E quando affondiamo il viso tra le mani, augurandoci di non essere mai nati, i cani non si drizzano in tutta la loro altezza, osservando che ce la siamo voluta, e neppure si augurano che ci s

 

La Quarantena con il Cane

Le misure restrittive che oramai da 1 mese sono diventate parte del nostro vivere quotidiano hanno sicuramente influito nel modificare la nostra percezione del mon

 

Emergenza Coronavirus ed Uscita con il Nostro Cane

In questi giorni difficili siamo stati bombardati da notizie sul coronavirus, raccomandazioni e linee guida da seguire, divieti ed inviti al buon senso che si sono succeduti uno di

 

La Trasmissione dello Stress al Cane

L'osmosi emozionale, ovvero la capacità di trasmettere uno stato d'animo tra un individuo all'altro non è solo prerogativa umana è una caratteristica che condividiamo a livello gen