La festa medioevale. Episodio 6

Sofia Stillitano

Buongiorno mondo,

la famiglia Brambilla si prepara... la festa del paese è alle porte e tutti devono dare il loro contributo!!!

Sono sempre stata una delle principali promotrici di queste feste, portano turisti, animano il paese, avvicinano i giovani... insomma sono un evento positivo a 360 gradi.

Onestamente, non per vantarmi, sono sempre stata il punto di riferimento per ogni evento che è avvenuto in questo paese e per quest'anno ho pensato ad un tema fantastico : una festa medioevale!!!!!

Ieri sera c'è stata la riunione nella saletta della chiesa per definire i dettagli, e ho notato come le persone mi guardavano di sottecchi per poi bisbigliare tra di loro, ormai sono abituata alla notorietà....

Il nostro è un piccolo paesino, un borgo antico, e per questa festa sarà completamente catapultato nel età medioevale: quindi copriremo i segnali stradali, i lampioni e le insegne con iuta e lino; ogni angolo sarà addobbato alla perfezione,in piazza ci saranno i ragazzi della banda, con i tamburi e gli sbandieratori, accanto alle mura allestiremo un ristorante medioevale con menù tipico, posate in legno e piatti di terracotta, serviremo polletto ruspante e sidro, e poi ci sarà l'angolo della magia per i più piccoli, e quello degli spettacoli per i più grandi, le macchine saranno bandite sostituite da carrozze trainate da possenti cavalli.... vi starete chiedendo se sono tutte mie idee... beh quelle migliori ovviamente si!!!!

E' pomeriggio, ho lasciato i bambini con Piero e io, Aperol e Spritz siamo in paese a dare una mano. C'è anche la signora Bertuccetti... con quel suo cane... quello disadattato vi ricordate? Ecco, considerate che i miei cani stanno aiutando considerevolmente e il suo le sta sempre intorno a fissarla, a dire il vero è un po' inquietante.

Torniamo a noi: Aperol, ormai conoscete benissimo anche voi il suo senso dell'arte, sta spostando i nastri colorati dalla piazza in altri punti strategici, mi soffermo a pensare... ha ragione, perché decorare così tanto la piazza a discapito del resto del borgo? Ottima idea Aperol.... uhm-mm la Signora Bertuccetti continua a riprendersi i nastri e li riporta in piazza... come è ottusa e quanta fatica sta facendo fare al mio povero cane... questa sera dose doppia di pappa!!!

Spritz tenta di convincere lo psicopatico disadattato del cane della signora Bertuccetti a seguirlo, ovviamente Spritz ha un grande senso della giustizia e non trova giusto che lui debba lavorare sodo e invece Lucky stia seduto a fissare la sua proprietaria.... ne sta provando di tutti i colori, prima gli porta una pezzo di pollo ( probabilmente ha già iniziato a provare i piatti del ristorante), poi gli salta davanti abbaiando, gli ruba la pallina, esasperato si sdraia sopra di lui... ma niente... Lucky non ha voglia di fare proprio niente...

Alzo lo sguardo e vedo la signora Bertuccetti venirmi incontro, finalmente vorrà i miei consigli, penso, dato che ormai è sotto gli occhi di tutti il pessimo lavoro che ha fatto con il suo cane...

Più si avvicina e più mi rendo conto di quanto la sua faccia esprima rabbia e disperazione, se mi avesse dato retta prima non saremmo arrivati a tanto, con l'indice alzato continua a venirmi incontro... poverina voglio risparmiarle questa umiliazione, così appena si avvicina a sufficienza per sentirmi le dico:

“ Salve signora Bertuccetti, so perché è qui, e le dico che lo apprezzo molto, non tutte le persone sono disposte ad ammettere di aver sbagliato. Vede, però, purtroppo ora io e i miei cani siamo troppo impegnati per dedicare a lei e Lucky le attenzioni che meritate, e Lucky sicuramente ha bisogno di molte attenzioni per poter tornare ad essere un cane autonomo e felice, quindi perché non ci vediamo quando abbiamo finito con questa festa? Sarò molto contenta di insegnarle come si educano i cani”

La osservo, la sue espressione è sempre più rabbiosa, le pulsa una strana vena nel mezzo della fronte, i piccoli occhi neri come la pece sono rossi, e sulla sua faccia si succedono tantissime espressioni, rabbia immensa, stupore e, potrei quasi giurarci gratitudine, non la voglio mettere in imbarazzo e quindi la liquido con un gesto amichevole della mano... se non impara a calmarsi un giorno le prenderà un infarto!!!

 

Sera della festa

 

Tutto è perfetto, grazie ad Aperol i nastri sono distribuiti per tutto il paese, la musica sovrasta tutto, il brusio delle persone e la meraviglia nei loro occhi mi ripaga di tutto il lavoro che ho fatto, beh non l'ho fatto proprio tutto io, ma ho spiegato bene agli altri come farlo, quindi resta merito mio...

Per l'occasione ho creato dei collari di iuta per i miei biondi e ho vestito Ilaria e Piero come giullari, sapendo che Francesco da li a poco si sarebbe spogliato gli ho ricoperto il pannolino di lino... tutti saremmo stati in tema!!!

La serata scorre piacevole, Aperol si è seduta in mezzo al palco dove avvengono gli spettacoli per gli adulti, sta intrattenendo molte persone, spesso si alza e prende gli strumenti di scena dalle borse degli artisti di strada, invitandoli così a dare il meglio di loro, a volte invece si limita a mangiare quegli oggetti che secondo lei non sono all'altezza, insomma sta insegnando ai ragazzi a migliorarsi nei loro lavori...

Ed ecco che un urlo squarcia quel brusio di risate e musica che accompagnava la serata, un urlo selvaggio, furioso, isterico... tutti si girano in direzione delle mura e ad un tratto vedo Spritz correre veloce come il vento, il suoi lunghi peli biondi si alzano e si abbassano al ritmo delle zampe, sembra volare, è bellissimo, in bocca ha... una scarpa e un polletto intero, stava lavorando al ristorante; un' altro urlo disumano riecheggia per le vecchie mura del borgo, poi seguono una serie di parole, storpiate dalla rabbia e dall'accidia, non capisco, chi rovina così la nostra festa???

golden retriever

E chi poteva essere???

 

La signora Bertuccetti scende correndo verso la piazza, molto meno aggraziata di Spritz, non si capisce se sta correndo giù per la discesa o se non riesce a fermare le sue gambe, guardo meglio e le manca una scarpa.....

CHE ORRORE!!!!!!!!!

Ha messo le converse ad una festa medioevale???? e tutti i nostri sforzi dove erano finiti??? bene questa volta non la avrebbe passata liscia, ne avrei parlato la sera stessa al consiglio!!!!

“ vieni qua, sporco lurido cagnaccio!!!!, se ti metto le mani addosso io....” e poi i nostri sguardi si incontrano... ecco non farò niente per nascondere la  mia rabbia e la mia frustrazione! Come poteva essersi messa quelle scarpe nella nostra festa medioevale??? avevamo fornito le calzature adeguate a tutti e lei? Lei si riteneva superiore, ma adesso mi avrebbe sentita!!!

La vedo venirmi incontro, e le vado incontro anche io, “tu!!!!!” sbraita la signora Bertuccetti “ tu e i tuoi cani!!!!” eh no, non le avrei permesso di nascondersi  dietro un diversivo.....

La prima serata della festa medioevale si è conclusa, devo dire che sono molto arrabbiata con la signora Bertuccetti, ho scoperta che mentre Spritz lavorava al ristorante assaggiando le pietanze dal piatto delle persone per vedere se erano sufficientemente cotte la mia vicina di casa, colta forse da un improvviso motto di invidia, aveva iniziato a provare a mandarlo via in malo modo; ad un certo punto Spritz, spazientito da tanta maleducazione, le aveva afferrato una scarpa, probabilmente per farle notare che non poteva mettere quelle scarpe durante una rappresentazione storica, e lei ha iniziato ad inveirgli contro sventolando il polletto che aveva in mano, è stato allora che Spritz ha deciso che per lui era troppo da sopportare e ha afferrato il polletto, la scarpa, un paio di grissini ed era andato via...

 

Ma ve lo immaginate???? delle scarpe da ginnastica ad una festa medioevale... uno scempio

 

Commenta con Facebook

Altri Articoli che potrebbero interessarti

 

Educare un umano. Episodio 7

Buongiorno mondo,

 

Vi Salviamo la Vita. Episodio 5

Buongiorno mondo,
oggi sono davvero indaffarata, ho molte cose da fare tra il lavoro, i bambini e i miei due dorati cagnoloni...
 

 

L'arte è arte. episodio 4

Buongiorno mondo,
fuori piove, le gocce si scagliano contro il vetro del mio ufficio e io sto li a fissarle e pensare.

 

Buongiorno Mondo. Episodio 3

Buongiorno mondo,